SOMMARIO

COVER PM_febbraio_2021

Progetto Manager FEBBRAIO - 2021 Numero 68

Accordi minori

Il negoziato su Brexit entra in una nuova fase, piena di incognite.
Nell’anno del G20 di Roma, Progetto Manager fa il giro di un mondo in cerca di assestamento, tra accordi e disaccordi, Paesi uscenti e ritrovati.

Icona-Post-Sommario

Una visione di lungo respiro è quella in cui tutti vorremmo ritrovarci, ripercorriamo insieme i passaggi del discorso di Mario Draghi

Icona-Post-Sommario

Il treno del Next generation Eu è in partenza e l’Italia non può perderlo. I manager al fianco delle istituzioni per superare la crisi e guidare la ripresa

Icona-Post-Sommario

Il mondo è profondamente cambiato e sta sperimentando equilibri nuovi. Il neo direttore di Formiche passa al setaccio i protagonisti della scena politica internazionale, pronto a rivedere le certezze iniziali

Icona-Post-Sommario

Nonostante la crisi, il nostro export in Uk nel 2020 ha superato i 22 miliardi di euro. Adesso dobbiamo lavorare con attenzione al “secondo tempo” della Brexit. La parola ad Alessandro Terzulli, chief economist di Sace

Icona-Post-Sommario

L’accordo di Natale ha aperto un percorso di assestamento. Tra l’insofferenza della Scozia e Irlanda del Nord dentro il mercato unico, Westminster si riorganizza, senza perdere il suo fascino

Icona-Post-Sommario

Progetto Manager incontra due giovani donne manager che vivono e lavorano a Londra. Dal loro racconto, la sensazione che il rapporto tra europei e britannici sia oramai in bilico

Icona-Post-Sommario

Xi Jinping ricorre alla retorica del multilateralismo, alternativo all’ordine mondiale da oltre settant’anni a guida statunitense. È pronto a cooperare con il Gruppo dei 20, proprio mentre quello dei 7 attraversa una fase di declino

Icona-Post-Sommario

A Biden la Brexit non piace, ma è presto per dire chi in Europa sarà il nuovo interlocutore privilegiato degli Usa. Certo è che si respira un clima diverso, dentro e fuori la Casa Bianca

Icona-Post-Sommario

Innovazione, G20, rapporti transatlantici: un cambio di paradigma anche per l’Italia, che deve approfittarne per costruire un posizionamento più centrale tra le potenze

Icona-Post-Sommario

Il summit di Roma ha un obiettivo ambizioso: rendere pubblica, assieme alla leaders declaration, una roadmap finalizzata all’empowerment femminile. Cento attiviste sono già al lavoro per individuare raccomandazioni efficaci