SOMMARIO

PM maggio 2017

Progetto Manager MAGGIO 2017 Numero 30

Salvaguardare l'ambiente, rilanciare l'economia

Icona-Post-Sommario

La sala all’interno del ministero dei Beni culturali è gremita di gente. Operatori turistici, esperti di viaggi, amministratori locali. Tutti ad ascoltare quale sia la via per attrarre la classe media cinese verso le bellezze dell’Italia, andando anche oltre i consueti pacchetti toccata e fuga Venezia-Milano-Firenze-Roma. Per il visitatore d’oltre Muraglia, il Belpaese altro non è che una tappa di un

Icona-Post-Sommario

Siamo in un mondo post-TTP. Le chances di siglare grandi partnership commerciali multilaterali tra le regioni più industrializzate del pianeta sono state spazzate via insieme ai lunghi negoziati che abbiamo sostenuto per avvicinarci a una firma che poi è mancata e che è ormai impraticabile. Non c’entra il merito di quel trattato, che si può

Icona-Post-Sommario

La Cina lo ha reso chiaro. Con il Piano China 2025 punta a diventare il paese dell’internet delle cose, non più una piattaforma per esportare. E vira dritto verso le aziende che possono fornirle tecnologia di altissima qualità, offrendo loro di co-svilupparla in metropoli ad oggi sconosciute, ma che diventeranno le città del futuro. È

Icona-Post-Sommario

Incertezza del quadro normativo e ideologia: sono queste le due sirene che, da sempre, distraggono i timonieri della governance nazionale per l’energia, allontanando il nostro Paese dalla rotta verso la competitività, l’efficienza e la sostenibilità del sistema. Il comparto italiano dell’energia si misura, da anni, con una legislazione plurale, mutevole e contraddittoria, mentre il mercato,

Icona-Post-Sommario

Per aumentare i livelli di occupazione e produttività degli Stati membri, in continuità con gli obiettivi posti nell’ambito della strategia Europa 2020, la Commissione Europea continua a rivolgere un’attenzione prioritaria alle imprese, soprattutto ai circa 40 milioni di piccole e medie imprese, il 15% delle quali in Italia, considerate il vero motore dell’economia europea, nonché

Icona-Post-Sommario

La Commissione Ambiente del Senato negli scorsi mesi ha lavorato ampiamente sul tema energia, con audizioni e acquisizioni di dati con cui si è arrivati a costruire e approvare un documento di contributo alla Strategia Energetica Nazionale (SEN) che verrà presentata a breve dal governo. La nuova SEN conterrà indicazioni volte a creare un percorso

Icona-Post-Sommario

I ministri dell’Energia e dell’Ambiente dei 22 Paesi che hanno sottoscritto l’iniziativa “Mission Innovation”, assieme a quelli che hanno aderito successivamente, saranno a Pechino dal 6 al 8 Giugno. Si tenterà un balzo in avanti in favore di energia, ambiente e clima. Un’operazione resa più ardua oggi, con l’Accordo di Parigi esposto a molti venti contrari.

Icona-Post-Sommario

C’è chi ritiene che il vento dell’Est sia cambiato e che la Cina stia rivedendo drasticamente la sua politica di shopping estero, con i capitali che rimangono sempre più a Pechino. Per mappare la geografia degli interessi cinesi nel mondo, abbiamo chiesto lumi a Cesare Romiti che, dall’osservatorio della Fondazione Italia-Cina, ci spiega: «I dati

Icona-Post-Sommario

L’attività di Diplomazia Economica è significativamente cresciuta nell’ultimo decennio, assumendo una sempre maggiore centralità nel quadro della politica estera italiana. Da qualche anno è stata creata in seno alla Farnesina una Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese che ha il compito di coordinare le attività di promozione integrata del Made in Italy nelle

Icona-Post-Sommario

Sviluppo sostenibile e programmazione energetica devono procedere di pari passo nella definizione delle policy come imposto dall’Europa con il piano “Clima ed energia”. Una strategia, quindi, che entra in una dimensione sovranazionale e che deve vedere tutti i Paesi operare con gli stessi impegni, le stesse infrastrutture e le medesime regole, dove sarà importante affermare

RESTA AGGIORNATO

Compila il modulo per ricevere tutti i numeri della nostra rivista.

Dal 1945 rappresentiamo in modo esclusivo i manager delle aziende produttrici di beni e servizi stipulando contratti collettivi e garantendo servizi e tutele tramite enti e società